new dental medical service srl
 

 

 

 

 

 

DICONO DI NOI

 

Estratto da Articolo su Il Corriere del Sud-Ovest Milanese
16 Maggio 2013


NEW DENTAL MEDICAL SERVICE SRL

LA MALATTIA PARODONTALE - TERAPIA (Seconda Parte)


EccoVi la seconda parte di una malattia, parodontale-parodontite o come si diceva un tempo piorrea, più comune di quanto si possa immaginare

 

 

Come detto nel numero precedente del magazine (anno 29, n° 4 del 18 aprile 2013), la malattia parodontale è causata da una moltitudine di batteri e per questo motivo è detta polimicrobica.


Basti pensare che nel cavo orale si possono trovare centinaia di specie batteriche diverse e che più del 50% può considerarsi patogena.


Rachel Romeo - New Dental Medical Service srlQuesta peculiarità rende la parodontite non trattabile solo con l’uso degli antibiotici.


Altra caratteristica importante è la sitospecificità, che fa sì che l’infezione si manifesti in maniera più o meno aggressiva su un dente piuttosto che su un altro; non solo, ma è possibile riscontrare differenze, in termine di gravità, anche nelle diverse superfici di uno stesso dente.


Fra le cause delle parodontiti troviamo fattori generali o sistemici che si identificano in condizioni particolari della salute del paziente e fattori aggravanti come il fumo.
Attualmente oltre il 60% di denti estratti è causato dalla malattia parodontale, percentuale questa che aumenta con l’innalzarsi dell’età.Maite Romeo - New Dental Medical Service srl


Oggigiorno è stato dimostrato che un trattamento che comporti l’eliminazione o il controllo dell’infezione da placca batterica e un accurato controllo che prevenga il riaccumulo della placca, conduce nella maggior parte dei casi, se non tutti, a una salute del parodonto.

Anche se non sempre è possibile ottenere e mantenere uno stato ideale di salute, l’arresto della progressione della malattia in seguito al trattamento deve costituire lo scopo di una moderna terapia parodontale.


Esistono diversi trattamenti per la cura delle parodontopatie, dai più semplici non chirurgici per arrivare, nei casi più gravi a quelli chirurgici.
Terapie non chirurgiche:

  1. Ablazione del Tartaro, è una procedura che mira a rimuovere la placca e il tartaro dalla superficie del dente. Si pratica in genere con apparecchi ad ultrasuoni

  2. Levigatura delle Radici (Scaling Radicolare) fatta con strumenti manuali. E’ una tecnica attraverso la quale si rimuovono i residui di tartaro sottogengivale e il cemento “rammollito” dalla superficie della radice rendendola “dura” e liscia, per una più probabile guarigione. Eliminate le cause della malattia, l’infiammazione gengivale regredisce e la gengiva, avendo levigato le radici dei denti, può tornare ad aderirvi in modo più saldo. Tali trattamenti vanno regolarmente ripetuti nel tempo ad intervalli variabili da caso a caso

  3. Correzione dei Restauri Non Idonei. La presenza di otturazioni e protesi scorrette può facilitare la ritenzione di placca, per questo le stesse devono essere modificate o sostituite

  4. Correzione dell’Occlusione. Se scorretta, l’occlusione, ovverosia il modo in cui i denti superiori ed inferiori ingranano tra loro, può aggravare la perdita di supporto osseo

  5. Splinting. Consiste nel collegare fra loro i denti mobili contigui in modo da renderli reciprocamente più stabili.
    Può essere effettuato cementando sulle superfici linguali, del filo in acciaio rigido ed opportunamente modellato; tale soluzione presenta però il difetto della scarsa affidabilità e durata nel tempo.

I trattamenti chirurgici sono riservati ai casi gravi di parodontiti e permettono di correggere difetti ossei (osteoplastica: correzioni dell’ osso alveolare) e gengivali (gengivoplastica che serve ad eliminare il tessuto in eccesso e a rimodellare la morfologia anatomica del bordo gengivale), o di rigenerare, in casi specifici, porzioni di osso andate perdute.


Spesso però è necessario estrarre i denti ormai irrecuperabili per salvare gli altri. Il trattamento chirurgico si prefigge essenzialmente di eliminare i tessuti parodontali patologici e ricreare una morfologia fisiologica dei tessuti residui. Il mantenimento della salute parodontale è un passo importante della terpia parodontale e si attua con visite di controllo periodiche, i primi tempi molto ravvicinate. E’ importante sapere che un parodonto lasciato a sé, con scarsa igiene orale, mancanza di visite di controllo tenderà a riaccusare la malattia parodontale.


Dott Paolo Naldi - New Dental Medical Service srl


A cura del Direttore Sanitario,
dott. Paolo Naldi


 


   

new dental medical service srl


Seguici su facebook di new dental medical service srl


New Dental Medical Service


 

INTERVENTI DI PRIMA NECESSITA'

  • Estrazione dei Denti Compromessi a 40,00 Euro per Elemento

  • Corona Estetica Metallo-Resina (per Elemento)a partire da390,00 Euro


New Dental Medical Service


Carte di Credito

New Dental Medical Service


DALLA STAMPA

Leggi Tutto l'Articolo >>>> >


Convenzionati con

Unisalute new dental medical service


Convenzione Faschim New Dental Medical Service

Convenzione Fasdac New Dental Medical Service

Convenzioni New Dental Medical Service srl Visita il sito Visita il Sito Visita il Sito Visita il Sito Visita il sito Visita il sito

Convenzioni New Dental Medical Service

Convenzioni New Dental Medical Service srl


 

SCEGLI ITALIANO

new dental medical service srl italia

Le linee telefoniche sono operative 24 ore al giorno
Le nostre sedi sono operative tutti i mesi dell'anno

New Dental Medical Service S.r.l. - Direttore Sanitario Dott. Aurelio Cazzaniga - Medico Chirurgo Dentista Specialista in Chirurgia Generale
logo New Dental Medical Service srl www.dentalmedicalservice.com - dentalcare@libero.it
Via Valle Anzasca, 1 - 20152 Milano (Zona Baggio) - Tel/Fax 02 48.91.51.57 -------------------- Mappa del Sito | Norme sulle Privacy
Via G. Pascoli, 8 - 20090 Cesano Boscone (MI) - Tel/Fax 02 45.00.566
Piazza Roma, 4 - 20016 Cerchiate di Pero (MI) - Tel/Fax 02 33.91.13.31